Incontro – La musica da ballo in Emilia Romagna patrimonio UNESCO dell’Umanità

La musica da ballo in Emilia Romagna è stata candidata dalle istituzioni regionale al riconoscimento come Patrimonio Immateriale dell’Umanità UNESCO. Un traguardo importante, al quale sono arrivate musiche come il reggae, il tango, il flamenco e, di recente, la rumba congolese, Per ottenerlo, la musica da ballo dell’Emilia Romagna deve dimostrare di essere, al di là del fatto strettamente artistico,  segno identitario profondo, linguaggio condiviso, parte del  sentire senza tempo di un territorio.

Con 

Gianni Cottafavi  

Assessorato alla Cultura Regione Emilia-Romagna

Mirko Casadeimusicista

Paolo Marchesellifamiglia Marcheselli

Coordina  Domenico StaitiCattedra di Etnomusicologia UNIBO

Aprile 16 @ 17:00
17:00 — 18:00 (1h)

Sale Convegni: SALA RE ENZO

Iscriviti per partecipare